,

Sport e cellulite

Sport e cellulite

Per combattere la cellulite l’attività fisica è importante al pari di una sana alimentazione. Ma quali sono gli sport più indicati?

La cellulite è un inestetismo cutaneo dovuto a una forma di infiammazione del pannicolo adiposo sottocutaneo. Tra le cause dell’origine della cellulite vi è un insieme di fattori genetici, metabolici, ormonali e vascolari, ma vita sedentaria e cattiva alimentazione contribuiscono notevolmente ad aggravare la situazione.

Per prevenire e combattere gli inestetismi della cellulite è senza dubbio importante idratarsi a sufficienza e mangiare in modo sano, ma è altrettanto importante muoversi. Fare le scale al posto dell’ascensore, parcheggiare più lontano e camminare a piedi per arrivare a scuola o al lavoro, sono tutti modi per cominciare ad abbandonare la sedentarietà e riattivare il metabolismo, ed insieme ad esso anche la circolazione venosa e linfatica. Fare attività fisica praticando uno sport aiuta a muoversi in modo più costante e con una frequenza settimanale più regolare.

Qual’è l’attività fisica più indicata per combattere la cellulite?

Un allenamento di tipo aerobico e moderato è sicuramente quello più indicato, perché permette di mantenere una corretta ossigenazione dei tessuti ed una regolare circolazione sanguigna. Mantenendo bassa la frequenza cardiaca, si stimola inoltre il consumo dei depositi di grassi a scopo energetico.

L’attività ideale è un esercizio di tipo aerobico moderato, della durata di circa 40-60 minuti, con una frequenza di almeno 3 volte alla settimana. Tutti quegli sport che stimolano la circolazione sanguigna mantenendo al contempo i tessuti correttamente ossigenati, sono utili nel contrastare la cellulite.

I cinque principali sport “anticellulite” sono:

  1. Corsa: aiuta a migliorare la circolazione sanguigna e a ridurre la ritenzione idrica, una della cause principali della cellulite;
  2. Nuoto: il movimento unito all’azione massaggiante dell’acqua ha un’azione drenante, migliora la circolazione, contrasta la ritenzione idrica, e tonifica il corpo;
  3. Walking: la camminata a passo veloce e sostenuto ha lo stesso effetto benefico della corsa ma è sicuramente più indicata per le persone meno allenate o in sovrappeso, che con la corsa potrebbero sollecitare eccessivamente le articolazioni causando, se pur lievi, infiammazioni. Per chi ama la montagna, è un’attività ottima anche la classica camminata con i bastoncini, il cosiddetto “nordic walking”: i tessuti si ossigenano e i muscoli si tonificano;
  4. Aerobica: sport da praticare in palestra, dove si possono trovare tante varianti con ritmi musicali diversi. L’aerobica aiuta a mobilizzare e smaltire i depositi di grasso e a modellare il corpo, oltre che a stimolare la circolazione e ossigenare i tessuti;
  5. Acquagym e Hydrobike: uniscono i benefici dell’aerobica e della ginnastica a corpo libero (Acquagym) o della bicicletta (Hydrobike) all’azione massaggiante dell’acqua. Insieme al nuoto, sono considerati gli sport migliori per combattere la ritenzione idrica, favorire la corretta circolazione, tonificare e rassodare il corpo.

In ogni caso, anche se la parola d’ordine per combattere la cellulite è semplicemente muoversi, tra i vari tipi di sport quelli in acqua hanno sicuramente una marcia in più. L’acqua permette di bruciare più calorie perché oppone resistenza al movimento, ed esercita un effetto massaggiante che aiuta a riattivare la circolazione sanguigna e linfatica. In tutti gli sport praticati in acqua è, inoltre, minore il rischio di traumi articolari, e conseguente infiammazione.

Cellfina Treatment: trattamento a lungo termine della cellulite

I fattori che predispongono alla cellulite possono essere genetici, metabolici, ormonali e vascolari, per cui a volte nemmeno sana alimentazione e sport sono sufficienti ad eliminare cuscinetti e buccia d’arancia.

Il trattamento Cellfina è il primo e unico trattamento approvato FDA per il miglioramento a lungo termine dell’aspetto estetico della cellulite su cosce e glutei. Esso agisce sui setti fibrosi che sono la principale causa dell’effetto “a buccia d’arancia”: andando a reciderli in maniera precisa, si ottiene il rilascio della cute rendendo più omogenea la superficie della pelle. Il trattamento è ambulatoriale, invasività e convalescenza veramente minime.

Una sola seduta di Cellfina Treatment è sufficiente per ottenere risultati praticamente immediati, scientificamente provati, della durata di almeno di 3 anni.