,

Rimedi naturali contro ritenzione idrica e cellulite

Oli essenziali

Cellulite e ritenzione idrica: quali sono i principali prodotti naturali che possono aiutare a combattere questi fastidiosi inestetismi?

La cellulite, o pannicolopatia edemato-fibro-sclerotica (PEFS), è un inestetismo cutaneo molto diffuso soprattutto nel sesso femminile. Causata da processi di alterazione del pannicolo adiposo sottocutaneo, essa si manifesta con la comparsa, a livello del tessuto cutaneo, di piccoli buchi o avvallamenti comunemente identificati con il termine “pelle a buccia d’arancia”. Le zone più colpite sono in genere cosce, glutei e addome.

La ritenzione idrica non è sinonimo di cellulite, ma è sicuramente una condizione che può favorirne la comparsa. La ritenzione idrica è caratterizzata dalla presenza di edemi sottocutanei dovuti ad un insufficiente drenaggio di liquidi da parte del sistema linfatico.
Oscillazioni ormonali tipiche nelle donne, alimentazione troppo ricca di sale o povera di acqua e sedentarietà sono tutte condizioni che, sovraccaricando il sistema linfatico, favoriscono l’instaurarsi della ritenzione idrica.
Seguire una dieta corretta ed equilibrata, bere acqua a sufficienza e muoversi di più sono le regole base che aiutano a contrastare la cellulite e la ritenzione idrica, in più alcune piante comunemente presenti in natura possono aiutare più specificatamente a combattere questi fastidiosi inestetismi.

Cellulite e ritenzione idrica: oli essenziali

Gli oli essenziali possono essere utilizzati per massaggi o bagni. Per i massaggi si può utilizzare come base un olio di mandorle dolci o un olio di jojoba, all’interno del quale si andranno a diluire delle gocce di un olio essenziale più specificatamente indicato per ritenzione idrica e cellulite.

I più efficaci sono gli oli essenziali ottenuti dalle scorze degli agrumi, come limone, arancio, cedro, pompelmo e mandarino, insieme agli oli di salvia, rosmarino, timo, ginepro e cipresso.

Per il bagno, si possono utilizzare gli stessi oli essenziali insieme a uno o due cucchiai di sale marino o dell’Himalaya, massaggiando precedentemente la pelle con una spazzola di setole naturali per rimuovere le cellule morte e far penetrare meglio gli oli.

Cellulite e ritenzione idrica: tisane e decotti

Oltre agli oli essenziali per combattere cellulite e ritenzione idrica possono essere utilizzati prodotti naturali sotto forma di tisane e decotti.

Tra i più efficaci e più comunemente utilizzati troviamo:

  • Tè verde: oltre a stimolare il metabolismo e a contrastare l’invecchiamento grazie alle sue proprietà antiossidanti, ha una buona azione drenante ed antinfiammatoria;
  • Peduncoli di ciliegio: utilizzati in forma di decotto, hanno un azione drenante, diuretica ed antinfiammatoria;
  • Gambo d’ananas: contiene bromelina, enzima che aiuta a drenare i liquidi andando a prevenire e contrastare la formazione di edemi tipici della ritenzione idrica;
  • Centella asiatica: svolge un’azione protettrice sui vasi sanguigni migliorando la circolazione periferica, in questo modo aiuta a prevenire la formazione di edemi ed a drenare quelli presenti. La Centella è utile anche per il rinnovamento tissutale, in quanto stimola la produzione di nuovo collagene;
  • Tarassaco: noto anche come “dente di leone”, ha una spiccata azione diuretica e depurativa;
  • Rusco: comunemente chiamato anche “pungitopo”, svolge un’azione diuretica e migliora il microcircolo, supportando il lavoro drenante del sistema linfatico.

Tarassaco

Queste erbe possono essere utilizzate sotto forma di tisane e infusi, ma si trovano anche in forma concentrata come estratti secchi, gocce o compresse.

Pur trattandosi di rimedi naturali, ai fini di ottenere efficacia ma nello stesso tempo sicurezza per la salute, vanno sempre assunti seguendo le indicazioni di uno specialista o di un professionista del settore.

I prodotti naturali, inoltre, per ottenere risultati ottimali, andrebbero utilizzati tutti i giorni o comunque più volte alla settimana, per un periodo medio-lungo.

Insieme a dieta sana ed attività fisica, possono aiutare certamente a migliorare la ritenzione idrica ed attenuare le prime manifestazioni della cellulite, mentre per una cellulite più profonda possono essere considerati un valido supporto per ottimizzare e mantenere nel tempo i risultati ottenuti da altri tipi di trattamenti utilizzati in medicina estetica.

Cellfina®: soluzione duratura per il trattamento della cellulite

Cellfina® è allo stato attuale il primo protocollo medico approvato dall’FDA per il trattamento a lungo termine della cellulite.

Esso agisce andando a recidere i “setti fibrosi”, ovvero i tralci di tessuto connettivo fibroso che racchiudono l’accumulo di tessuto adiposo sottocutaneo, che si manifesta con il tipico aspetto della pelle a “buccia d’arancia”. Andando a recidere in maniera precisa e selettiva i setti fibrosi, si ottiene una distensione della pelle che torna liscia, compatta e levigata.

Il trattamento si effettua in una sola seduta ambulatoriale, non richiede anestesia, non è invasivo né doloroso. Il 93% delle pazienti si ritiene ancora soddisfatta a 3 anni dal trattamento.

Cellfina® può essere effettuato solo in centri medici autorizzati.