,

Cellulite: alimentazione sana ed esercizi da fare anche in casa

Cellulite ed esercizi a casa

Cellulite e ritenzione idrica si possono combattere anche a casa, con una corretta alimentazione ed esercizi semplici ma efficaci, per i quali sono sufficienti anche solo 30 minuti al giorno.

La cellulite è un inestetismo molto comune e soprattutto “democratico”, perché colpisce circa il 90% delle donne, senza fare troppa distinzione: combattono con la cellulite allo stesso modo donne magre o in sovrappeso, ragazze giovani e donne adulte, sportive e non.

Non è tanto una questione di peso o di sedentarietà, o per meglio dire non è solo quello. Facciamo qualche esempio: una donna magra, che però fa poca attenzione alla propria alimentazione, potrà essere in ottima forma fisica ma presentare comunque la tipica “buccia d’arancia” su fianchi e glutei. E ancora, un’attività fisica eccessiva o che stimola troppo le articolazioni causando delle micro-infiammazioni del tessuto ed un accumulo di radicali liberi, può favorire la comparsa della cellulite.

D’altra parte, essendoci alla base della cellulite una degenerazione degli adipociti presenti nel pannicolo adiposo sottocutaneo, una donna in sovrappeso può essere più predisposta rispetto a una con una percentuale di grasso sottocutaneo meno significativa. Tra le cause della cellulite troviamo anche problemi nella microcircolazione, quindi una persona sedentaria è più facilmente colpita rispetto a una persona più attiva, perché non camminando si crea una stasi nella circolazione venosa degli arti inferiori.

Detto questo, è chiaro che per combattere efficacemente la cellulite, al di là dei trattamenti di medicina estetica attualmente disponibili, sono importanti una dieta corretta e degli esercizi specifici e mirati.

Non abbiamo tempo? Niente paura: basta organizzare la spesa settimanale e ritagliarsi 30 minuti al giorno per degli esercizi da fare comodamente (ma non troppo comodamente, altrimenti non sono efficaci!) a casa.

Alimentazione e cellulite: quali sono i cibi sì, e quali no

I cibi “amici” della cellulite sono quelli che contengono acqua, fibre e potassio. Al contrario, i “nemici” sono gli zuccheri e il sale. Rimane importante la raccomandazione di bere tanta acqua, almeno un litro e mezzo al giorno, pari a circa 8 bicchieri. Al posto dell’acqua si possono bere anche delle tisane, purché non siamo zuccherate.

I cibi più ricchi di acqua e fibre sono le verdure, che non dovrebbero mai mancare in tavola. Le fibre aiutano l’organismo a depurarsi da scorie e tossine, mentre l’acqua favorisce l’eliminazione dei liquidi in eccesso.
Le verdure più indicate in una dieta “anticellulite” sono gli asparagi, i finocchi, tutte le verdure a foglia verde (es. cicoria, spinaci, cavolo, ecc.), la lattuga, i cetrioli, le cipolle, i fagiolini e le zucchine.

Anche la frutta si classifica tra i cibi “alleati” della cellulite. L’ananas contiene bromelina, un enzima che ha un forte potere diuretico, così come proprietà antinfiammatorie ed anti-edematose. Banana e kiwi hanno un ottimo contenuto di potassio, che stimola la diuresi ed aiuta ad eliminare il sodio. I frutti rossi (es. mirtilli, ribes, ecc.) aiutano nella lotta alla cellulite perché migliorano la microcircolazione, andando a rinforzare le pareti dei capillari sanguigni.

I cibi da evitare sono invece soprattutto quelli ricchi di sodio. Non solo il sale da cucina aggiunto alle pietanze, ma tutti quei ricchi di sale, come salumi, affettati, formaggi stagionati, carni o pesce essiccati e salati, cibi conservati e dado da cucina.

Limitare anche i cibi ricchi di zuccheri semplici come lo zucchero aggiunto ed i dolci. Essi, se si consumano in grandi quantità, facilitano l’accumulo di tessuto adiposo.

Si consigliano in generale cibi più grezzi e ricchi di fibre (es. cereali integrali in chicco, legumi, ecc.), proteine magre (es. carni bianche, pesce, ecc.), così come cibi ricchi di omega 3 (es. salmone, pesce azzurro, avocado, noci, ecc.).

Cellulite: gli esercizi da fare in casa

Vietato dire che non abbiamo tempo di andare in palestra, perché esercizi semplici ed efficaci per combattere la cellulite si possono fare anche in casa ritagliandosi circa 30 minuti al giorno.

Per la cellulite è efficace un’attività fisica non eccessiva ma moderata, altrimenti si rischia di ottenere l’effetto contrario. Per questo motivo è meglio una camminata che una corsa, che invece ci fa produrre più acido lattico, più radicali liberi, e ci affatica più le articolazioni. 

Se abbiamo a disposizione un tapis roulant, camminiamo a passo veloce per una decina di minuti. In alternativa, possiamo fare in casa un esercizio che mima una “marcia”: seguendo un ritmo costante, sollevare un tallone per volta, fino a che il peso è tutto sulla punta. Per mantenere l’equilibrio, muovere alternativamente anche le braccia dal basso verso l’alto piegando il gomito, proprio come se si stesse camminando. 

Altri esercizi utili sono squat e sollevamenti laterali. Lo squat è un esercizio anticellulite e tonificante per gambe e glutei. Si parte in piedi, con i piedi leggermente distanziati e paralleli. Mantenendo le braccia tese davanti al corpo per mantenere l’equilibrio, si scende fino a formare un angolo retto con il busto, piegando le gambe e mimando l’atto del sedersi. Si risale, poi, molto lentamente. Fare attenzione alle ginocchia, che non devono mai superare le punte dei piedi. Se non si ha dimestichezza con l’esercizio si può utilizzare una sedia: partendo sempre in piedi, ci si siede poi ci si alza.

Per i fianchi e le cosce, sono utili le alzate laterali. Stesi su un fianco, sollevare la gamba verso l’alto. Dopo una decina di ripetizioni, ripetere dall’altro lato. Se l’esercizio sembra leggero, si possono utilizzare delle cavigliere.

Per stimolare il corretto funzionamento del microcircolo e drenare in profondità sono molto efficaci anche alcuni movimenti ispirati allo yoga e al pilates.

Cellulite e medicina estetica: il metodo Cellfina®

Non sempre però queste attenzioni sono sufficienti per migliorare la cellulite, soprattutto se non siamo più nelle fasi iniziali. Questo non deve farci perdere la speranza: su quelli che sono i setti retraenti ormai stabilizzati possiamo intervenire con la metodica Cellfina®.

Cellfina® Treatment è attualmente il primo e unico protocollo medico approvato dall’FDA per il miglioramento a lungo termine dell’aspetto estetico della cellulite, in particolare su cosce e glutei.

L’azione di Cellfina® Treatment è innovativa perché interviene sulla causa strutturale dell’inestetismo della cellulite, perché si basa su una procedura che prevede la recisione precisa e controllata dei setti fibrosi retraenti che causano l’effetto “a buccia d’arancia”, ottenendo il rilascio della cute e rendendo più omogenea e compatta la superficie della pelle.

La procedura è ambulatoriale e minimamente invasiva. Efficacia e sicurezza sono garantite FDA, i risultati scientificamente provati di almeno 5 anni. Si esegue in una sola seduta, ma può essere eseguita solo nei centri medici autorizzati Cellfina® Treatment.